REUMATOLOGIA

PILATES PER LA FIBROMIALGIA

La fibromialgia consiste in una malattia sistemica di natura infiammatoria che interessa l’intero sistema muscolare. E’ caratterizzata dalla presenza di dolore diffuso, rigidità, astenia, affaticamento cronico e disturbi del sonno e dell’umore. Si tratta di una malattia reumatica non articolare che colpisce in prevalenza donne interessando il sistema motorio, per cui chi ne è affetto tende ad evitare il movimento e ad assumere una vita prevalentemente sedentaria. Questo soprattutto per il timore di peggiorare la sintomatologia dolorosa, andando incontro però ad una riduzione della performance fisica con ripercussioni psicologiche ed emotive.
Diverse ricerche dimostrano che la pratica costante di attività fisica, purché adeguata ed eseguita correttamente sotto la guida di un operatore competente, migliora notevolmente lo stato psicofisico e può addirittura aumentare la soglia del dolore. Al contrario l’inattività crea a lungo andare gravi limitazioni funzionali fino a portare a condizioni invalidanti.
L’attività motoria sortisce più effetti positivi della terapia farmacologica, quindi rappresenta uno dei cardini d’intervento.

Il metodo Pilates può senza dubbi essere considerata l’attività più adatta, proprio per le sue caratteristiche e per il lavoro che svolge a livello motorio e mentale a supporto delle specifiche esigenze di chi è affetto da tale malattia.
Prima di tutto il Pilates è un programma a basso impatto e completamente personalizzabile che migliora la forza, la stabilità, il controllo, la flessibilità e l’equilibrio. Tutte abilità che vanno a sostenere un sistema deficitario.
Ha tra gli obiettivi primari il miglioramento della postura, perfezionando la qualità dei movimenti per renderli più fluidi ed armonici ma anche più funzionali. Questo aspetto dell’allenamento migliora la quotidianità ma soprattutto riduce notevolmente il rischio d’infortuni.
Il Pilates insegna a respirare correttamente ed una respirazione ben organizzata comporta una maggiore ossigenazione di tutte le aree corporee e ciò si traduce in una riduzione del senso di affaticamento e di spossatezza.
Questa disciplina aiuta le persone a riappropriarsi del proprio corpo, a conoscerlo meglio nella sua totalità e questa caratteristica tranquillizza e fa crescere la fiducia in se stessi, stimolando un processo di collaborazione tra corpo e mente che porta inevitabilmente al un maggiore benessere.
Il Pilates può rappresentare una strategia vincente per attenuare i sintomi della malattia, tuttavia è fondamentale affidarsi a centri professionali con insegnanti competenti.
Essendo diventato “alla moda” viene spesso praticato in maniera scorretta e quindi pericolosa, perché agisce su principi molto delicati che richiedono la massima conoscenza e attenzione. In caso di fibromialgia è consigliabile un primo percorso individuale che garantisce un continuo monitoraggio dei movimenti eseguiti.

Buon Pilates a Tutti!

Carola Pegan
Responsabile studi Yes!Pilates

CONTATTARE
Maggiori informazioni
Carola
| 342 3224463‬ |  lun-ven 10-13
Giusi | 347 2645393 | lun-ven 16-19

QUANDO
lezioni personal su prenotazione

MAGGIORI INFORMAZIONI